PRATICHE ED ATTEGGIAMENTI RACCOMANDATI NEL MYSA CHAKRA YOGA

1. Le sessioni di yoga vanno eseguite a stomaco vuoto.

2. Il corpo deve essere idratato e pulito (la pulizia fisica prima delle asana aiuta la chiarezza mentale). Non a caso, in molti ashram, la pratica giornaliera include un bagno o una doccia naturale prima della sessione.

3. E’ suggerita un tipo di alimentazione vegetariana (il vegetarianismo è un naturale e progressivo avvicinamento dello stato di coscienza, nonché al rispetto ed all’amore per il mondo, a partire da sé. Mysa stessa e’ una azienda notoriamente molto vicina al vegetarianismo, all’igienismo, alle pratiche di crescita personale, ed alle terapie naturali).

4 L’uso di sostanze stupefacenti, alcolici o eccitanti ha un effetto negativo sulla pratica yoga, in quanto attiviamo l’inconscio negativo il quale, a sua volta, viene amplificato dalle caratteristiche dello yoga stesso (posizioni, respirazione, concentrazione, meditazione). Il campo energetico riduce la sua efficacia quando la persona fa uso di queste sostanze, lasciando che l’inconscio, con la sua carica di ansie, paure, conflitti, venga liberamente a galla, amplificandosi. E’ quindi logico evitarne l’assunzione.

5. E’ indispensabile un atteggiamento mentale positivo. Essendo lo yoga un amplificatore emotivo, il sorriso interiore allenta la durezza e la rigidità mentale nascenti da Avidya (ignoranza) a favore di una leggerezza, e di un atteggiamento auto-ironico capace di sviluppare l’Osservatore, l’unico che può indurre al risveglio interiore della coscienza.

6. Lo yoga non è competizione! Perdere di vista l’obiettivo dello yoga e prediligere l’atteggiamento ginnico competitivo della pratica fisica, tipico dell’ approccio occidentale, porta ad un esaltazione dell’ego che, nel tempo, matura solo grande sofferenza, identificazione, inquietudine e, soprattutto, stress. L’ego è quella parte della mente che corrisponde alla “persona”; è sempre il piccolo io identificato nel proprio singolo corpo fisico, come unica realtà, e separato dal tutto. Costui (gli yogi lo sanno bene) è sempre in preda all’ansia e alla paura, alle necessità e al bisogno di riconoscimento, che lo inducono all’affannata competizione per la conquista del primato su tutti i propri potenziali rivali . In questo cerchio vizioso di causa ed effetto egli depaupera le forze fisiche e psichiche, senza per altro venirne a capo. Alla fine l’io si sente sempre solo e affannato, stressato , emotivamente instabile. Superare l’ego significa trovare il Sole interiore raggiunto il quale non esiste più la necessità di competere con alcuno.

7. Durante tutto il tempo della pratica dello yoga sul tappetino è necessario dedicare una costante attenzione mentale al respiro cosciente, mantenendolo ritmico, lento, e silenzioso, come illustreremo compiutamente in seguito.

8. Durante la pratica con il tappetino chiodato Mysa, è necessario bere acqua poiché la stimolazione continua dei meridiani energetici (propri dello yoga, dell’ agopuntura e della digitopressione) fa si’ che i meridiani stessi si mettano in attività, cioè che si riattivino le loro correnti elettriche, che hanno origine nei chakra. Può accadere quindi che, durante la lezione, si sentano improvvisamente le labbra o la gola secca, oppure che determinate parti del corpo acquistino una forma di ipersensibilità, prima sconosciuta. Già dagli inizi del nostro lungo lavoro con i meridiani e con i chakra avevamo constatato come l’utilizzo dell’acqua da bere è indispensabile nel lavoro energetico. E’ come se i meridiani, i chakra, ed i corpi energetici, “bruciassero” acqua, e quindi andassero sempre approvvigionati, e questo, a maggior ragione, durante la pratica del Mysa Chakra Yoga. Bere durante lo yoga col tappetino apporta equilibrio nei liquidi corporei, mantenendo fluidità negli scambi cellulari e conseguente giovinezza nelle cellule stesse. Nelle nostre lezioni è quindi normale avere una o più bottigliette d’acqua da bere a piacimento, e così, “ringiovanire” gli organi.

___________________________________________________________________________________________________ il tappetino per agopressione e acu-yoga, yoga ed agopressione - istruzioni , tappetino per yoga con micropunte, nidra yoga , chakra yoga, hata yoga , yantra yoga , shakti yoga tappeti