Introduzione all'opera

Mysa Chakra Yoga 

Yoga Consapevole, Yoga Integrale, e la loro pratica sul tappetino Mysa

 

YOGA INTEGRALE - Silvia Brunaste

La mia ricerca yogica comincia in concomitanza con un percorso di meditazione tenuto da un Maestro Realizzato nel 2001.

Ho iniziato da bambina col praticare l’arte della danza, grande passione poetica e interiore, capace di liberami dal pensiero e di estraniarmi dalla quotidianità... tecnica potente.

Ho portato avanti questa ricerca fino al momento in cui, ad una svolta importante nella mia vita, verso i 28 anni, ho conosciuto la meditazione. Ho avuto poi modo di approfondire e sviluppare la pratica meditativa quando, diversi anni dopo, ho incontrato dei Maestri Realizzati. Il mio approccio allo yoga è quindi una diretta conseguenza di tali ricerche perseguite negli anni, e nasce dalla fusione di queste varie pratiche e discipline.

E’ stato quindi per me naturale unire le tecniche della danza a quelle delle asana proprie dello yoga, trasformando le modalità espressive e artistiche della prima, con la ricerca dell’arte dell’evoluzione e del vivere felici, proprie dello yoga. Lo Yoga Integrale sviluppa, in maniera sincronica, le capacità di coordinare la respirazione alle posizioni dello yoga. Matura inoltre la capacità di concentrazione interna basandola, oltre che sull’attenzione al corpo fisico (ottenuta tramite le asana), anche sugli organi interni.

Scopo del mio approccio è quello di sviluppare la capacità di indirizzare mentalmente le energie universali, equilibranti e curative, fino alle cellule, ai tessuti, nonché ad ogni sistema meccanico vitale presente nel nostro corpo. L’intenzione ultima è quindi di insegnare la meditazione quale mezzo fondamentale per sviluppare la capacità di rivolgersi internamente a sé stessi.

La meditazione, come momento culminante della pratica yoga, porta a riconoscere il flusso della mente, consapevolizzarne lo stato e lo sviluppo dei suoi processi, conducendo alla presa di coscienza della natura di sé stesso come osservatore della mente, ed infine di sé come creatore dei flussi mentali.

Altro scopo è di sgomberarne i contenuti inutili e nocivi, portando così ad un approccio più maturo e personale alla vita quotidiana, ad una visione più autentica, ad una maggior sicurezza, allo sviluppo della propria creatività individuale, alla ricerca dei fondamenti Reali dell’esistenza umana, per superare infine l’antinomia tra osservatore e osservato, divenendo unità nella realtà quotidiana e quindi, per l’appunto: yoga (Unione col Sé).

Per giungere allo scopo di portare la mente ad uno stato di quiete sufficiente a potersi rendere consapevoli di essere gli osservatori ed i creatori del nostro presente, è necessario innanzitutto rendere perfettamente funzionanti gli organi fisici, ed in primis i sistemi nervoso ed endocrino; i chakra, il prana ed i meridiani per quanto riguarda gli organi energetici, per poi arrivare a integrare ogni altro aspetto, da quello fisico-cellulare, a quello energetico- emozionale, fino a quello mentale-spirituale. A tale fine, proprio il tappetino chiodato Mysa, quale nuovo alleato nella pratica dello yoga, si rivela un prezioso strumento di armonizzazione e di riequilibrio energetico, soprattutto per quanto riguarda i chakra principali (che scorrono lungo tutta la spina dorsale) al fine di riequilibrare il sistema nervoso centrale, i centri energetici psicofisici, aiutando in tal modo a ristabilire i fondamenti della salute.

Utilizzato ai piedi e sulla schiena, gli speciali fiori a 33 punte, caratteristici proprio dei tappetini Mysa, si rivelano particolarmente efficaci nel dinamizzare i benefici che si ottengono nelle posizioni yoga.

E’ facile constatare come le migliaia di micropunte aiutino ad attivare e stimolare le qualità stesse dei meridiani e dei canali nadi principali (ida, pingala, sushumna) che scorrono lungo la colonna vertebrale e che agiscono come equilibratori delle polarità del corpo fisico, energetico e psichico. In generale in ogni posizione lo si usi, il tappetino Mysa stimola e rigenera la ricerca yoga apportando curiosa attenzione, maggior concentrazione, approfondendo in grande misura l’effetto delle posizioni, ma senza nulla togliere allo stato di rilassamento interno.

Con l’atteggiamento mentale positivo (il sorriso interiore, di cui si parlerà in seguito) che è tipico dello yoga, le posizioni sul materassino Mysa stimolano gli ormoni del benessere, massimizzando le proprietà già insite del Mysa stesso quale tappetino per agopressione cutanea.

La stimolazione apportata dagli speciali elementi circolari a 33 punte a densita’ bilanciata (Balanced Density Ratio Mysa), agiscono con la migliore profondità e con il perfetto bilanciamento della pressione sul corpo, sbloccando le contratture energetiche (che in sostanza altro non sono che contratture psicofisiche) cause di malessere e di agitazione della mente. Tutto cio’ anche solamente rimanendo fermi, sulla postura, sopra alle punte del tappetino Mysa!

In questo modo lo yoga si rinnova, e continua il suo percorso di approfondimento evolutivo, con il sorriso nel cuore, e la salute nel corpo!

_____________________________________________________________________________________________________

IL TAPPETINO PER AGOPRESSIONE E ACU-YOGA,  YOGA ED AGOPRESSIONE - ISTRUZIONI , TAPPETINO PER YOGA CON MICROPUNTE,  NIDRA YOGA , CHAKRA YOGA,  HATA YOGA , YANTRA YOGA , SHAKTI YOGA TAPPETI